Vai al contenuto principale

Risoluzione di problemi di implementazione dei cookie di prima parte sul tuo sito web

L'abilitazione dei cookie di prima parte nel tuo script di monitoraggio ti consente di tracciare i tuoi utenti in modo più accurato. Quando i cookie di prima parte sono abilitati, essi vengono creati sul tuo sito Web anziché su Sendinblue o su server di terza parte.

Come funzionano

Abilitando i cookie di prima parte, viene aggiunto il parametro “_se” agli URL che che reindirizzano al tuo sito web. In rari casi, ciò potrebbe causare problemi con il caricamento di una pagina sul tuo sito Web se l'applicazione o il server web non gestisce parametri sconosciuti.

➡️ Per esempio

Come risolvere potenziali problemi

Vedi le opzioni seguenti per risolvere i problemi comuni che si verificano durante l'implementazione dei cookie di prima parte sul tuo sito web.

 

Pagina non trovata

➡️ Per esempio
sendinblue.com si apre correttamente, ma sendinblue.com?_se=test_string mostra l'errore 404

Se la tua pagina non viene visualizzata quando si fa clic sull'URL, potrebbe essere necessario confermare il modo in cui il tuo server web controlla i parametri. 

  1. Se il tuo server web si aspetta un insieme noto di parametri, aggiungi “_se” come parametro.
  2. Se il tuo server web valuta i parametri di interrogazione per individuare una risorsa, il server dovrebbe tralasciare la valutazione “_se”. Configura le impostazioni del server in modo da consentire il parametro “_se”.

Manca il parametro _se nell'URL

➡️ Per esempio
sendinblue.com?_se=test_string verrà modificato in sendinblue.com soltanto

Quando l'impostazione dei cookie di prima parte è abilitata, se nell'URL della tua pagina manca il parametro “_se”, puoi controllare se un eventuale script JavaScript della pagina "pulisce" l'URL, o se c'è uno stato di applicazione ritardato che fa sì che il parametro “_se” venga riaggiunto successivamente. Questo succede spesso con le applicazioni web a pagina singola.

La tua applicazione "pulisce" l'URL

➡️ Per esempio
sendinblue.com?_se=test_string verrà modificato in sendinblue.com soltanto.

Un'applicazione può essere configurata in modo da leggere i parametri di interrogazione per determinare gli stati in un'esperienza a pagina singola o multipagina. Essa potrebbe "pulire" il proprio URL allo scopo di rappresentare correttamente lo stato in cui si trova. 

  1. Il framework del tuo sito web dovrebbe aggiungere "_se" come eccezione e/o tralasciare l'esecuzione di qualsiasi azione su di esso. Assicurati che il parametro rimanga nell'URL finché lo script di monitoraggio non ha terminato il suo lavoro.
  2. Se il tuo sito web elimina i valori sconosciuti dalla barra degli indirizzi, assicurati che le chiamate allo script di monitoraggio di Sendinblue avvengano il prima possibile, idealmente prima di caricare qualsiasi libreria. Per accelerare l'esecuzione delle chiamate dello script di monitoraggio, consigliamo di inserire lo script di monitoraggio di Sendinblue il più in alto possibile nell'intestazione del sito web.

🤔 Domande?

In caso di domande, non esitare a contattare il team dell’assistenza creando un ticket dal tuo account. Se ancora non hai un account, puoi contattarcihere.