Recupero di carrelli abbandonati: monitoraggio dell'attività web (fase 1)

Le aziende di e-commerce possono recuperare le vendite perse adottando un'efficace strategia per i carrelli abbandonati. SendinBlue facilita questo compito offrendo tutti gli strumenti necessari per:

  1. Monitorare il comportamento degli acquirenti sul tuo sito web
  2. Creare email personalizzate con i prodotti abbandonati di ciascun acquirente (impara come)
  3. Inviare email relative al carrello abbandonato al momento giusto (impara come)

In questa guida vedremo in dettaglio la fase 1, ovvero come monitorare il comportamento del'acquirente e come capire quando abbandonano il carrello della spesa:

Webp.net-gifmaker.gif

Introduzione al monitoraggio

Puoi monitorare il tuo sito web e mantenere automaticamente il contatto con i clienti utilizzando i nostri tool di Automation:

  • Codice di tracking, o monitoraggio, del sito web per monitorare i tuoi visitatori e identificare i tuoi contatti/clienti.
  • Eventi di monitoraggio per individuare il momento in cui i visitatori eseguono azioni chiave (come abbandonare un carrello) inviare i relativi dettagli a SendinBlue per attivare un'email di ricontatto.

Puoi usare questi strumenti direttamente in un plugin SendinBlue o manualmente (senza plugin).

Installazione del plugin SendinBlue

Consigliamo di usare un plugin SendinBlue per:

  • installare il codice di tracking del sito web con 2 soli clic
  • generare automaticamente gli eventi di monitoraggio standard necessari per tenere traccia dei carrelli abbandonati.

Trova il nome della tua piattaforma per siti web nella tabella sottostante per vedere quali funzionalità sono disponibili nel tuo plugin. Clicca sul nome per istruzioni su come installare il plugin e abilitare i nostri tool di Automation:

Plugin disponibili attualmente: Installa il codice di tracking del sito web  Crea gli eventi di monitoraggio dei carrelli abbandonati
  WordPress   ✅   -
  Prestashop   ✅   ✅
  OpenCart   ✅   ✅
  JTL   ✅   - 
  Shopware   ✅   ✅
  Joomla   ✅   - 
  BigCommerce    ✅   ✅
  WooCommerce   ✅   ✅
  NopCommerce   ✅   ✅
  Magento 1   ✅   ✅
  Magento 2   ✅   In arrivo
  Shopify   ✅   ✅

E se il mio plugin (o la funzionalità) non è ancora disponibile?

Non preoccuparti, puoi comunque utilizzare entrambi i tool di Automation e:

Monitoraggio dei carrelli abbandonati  

Per tenere traccia dei carrelli abbandonati consigliamo di usare 3 eventi di monitoraggio standard per monitorare alcune azioni chiave:

  1. cart_updated: utilizza lo stesso evento per indicare quando un carrello viene creato o aggiornato
  2. order_completed: utilizza un evento univoco per indicare quando un carrello viene acquistato
  3. cart_deleted: utilizza un evento univoco per indicare quando dei prodotti vengono rimossi da un carrello esistente

Questi eventi di monitoraggio possono essere creati e inviati a SendinBlue in due modi:

A. Invio degli eventi di carrello abbandonato da un plugin

Dopo aver installato il plugin SendinBlue e aver abilitato Automation, alcuni plugin creano e inviano automaticamente a SendinBlue i 3 eventi di carrello abbandonato standard. (Vedi la tabella delle funzionalità riportata sopra.)

Buono a sapersi: Se si utilizza il plugin OpenCart, il nome dell'evento 1 è cart_created (anziché "cart_updated").

B. Creazione dei tuoi eventi di carrelli abbandonati

Puoi anche aggiornare manualmente il sito web per inviare a SendinBlue i 3 eventi di monitoraggio necessari. Fai riferimento alla documentazione tecnica qui per creare i tuoi eventi di monitoraggio.

Buono a sapersi: Se nella configurazione del tuo sito web è stato coinvolto uno sviluppatore, condividi con lui queste istruzioni e chiedigli di creare questi eventi (generalmente ci vuole meno di un'ora).

Denominazione e configurazione dei tuoi eventi

Consigliamo di utilizzare i 3 nomi di eventi standard: cart_updatedorder_completed e cart_deleted.

Ricorda di includere negli eventi questi due "oggetti": 

  1. proprietà: informazioni sull'acquirente per personalizzare le email di recupero del carrello abbandonato (ad es. nome, cognome, ecc.). Se queste informazioni compaiono nella tua lista dei contatti di SendinBlue come attributi, inseriscili nell'oggetto con il loro nome di attributo.
  2. dati dell'evento: informazioni sul carrello e sui prodotti. Aggiungi l'ID univoco del carrello e i dettagli dei prodotti da includere nelle email relative ai carrelli abbandonati (ad es. nome del prodotto, prezzo, immagine, ecc.).

Per esempio, se stiamo creando un evento "cart_updated", esso dovrà contenere tutte le informazioni necessarie per personalizzare l'email di ricontatto per carrello abbandonato.

Sample_email_-_5_-_sent.png

 

l'evento di monitoraggio dovrà essere strutturato come indicato nell'esempio seguente:

Esempio di evento "cart_update" (JavaScript) 

sendinblue.track(
	"cart_updated", {
		"email": "sarah@example.com"
	}, {
		"id": "cart:MRKrT-nTyEB-yo6Z0-alZcC-nrVYv-EYvvq-JVXGx",
		"data": {
			"affiliation": "Designer Tees",
			"subtotal": 35,
			"discount": 5,
			"shipping": 5,
			"total_before_tax": 35,
			"tax": 3,
			"total": 38,
			"currency": "USD",
			"url": "https://www.example.com/cart/EYvvq-JVXGx",
			"items": [{
				"name": "Little Black Tee",
				"sku": "LBT0001",
				"category": "Tees",
				"id": "15",
				"variant_id": "1.1",
				"variant_name": "small",
				"price": 35,
				"quantity": 1,
				"url": "https://example.com/products/little-black-tee",
				"image": "https://example.com/images/little-black-tee.jpg"
			}]
		}
	}
);

Dopo, vuoi utilizzare i seguenti dati di evento nella tua email:

  • Nome del prodotto
  • Quantità di prodotto 
  • Dimensioni del prodotto
  • Prezzo del prodotto
  • Immagine del prodotto
  • Link alla pagina del prodotto
  • Link al carrello 

Salvataggio dei dati dell'evento per riutilizzarli in seguito

Mentre crei i tuoi eventi, prendi nota dei "parametri" e delle "chiavi" contenuti nell'oggetto JSON dei tuoi dati di evento.

A queste informazioni verrà fatto riferimento quando si creerà un modello di email per carrello abbandonato per ricontattare gli acquirenti. Nel modello dell'email inserirai dei segnaposto che verranno sostituiti automaticamente con i tuoi dati dell'evento.

sample_email.png

Come puoi vedere nell'esempio precedente, i dati cui si fa riferimento sono i seguenti:

  • parametro: items
  • variabile (sottolineata in rosso): item
  • chiavi (sottolineate in verde): nameprice, variant name (dimensioni)quantity

I segnaposto nella tua email dovranno avere il formato seguente:

{{ TuaVariabile.TuaChiave }} 

 oppure 

{{ params.TuaVariabile }}

E adesso?