Test delle email personalizzate con il linguaggio per modelli di Sendinblue

In questo articolo, spiegheremo come testare le email personalizzate con il linguaggio per modelli di Sendinblue per assicurarsi che tutti i contenuti vengano visualizzati correttamente.

Buono a sapersi

Come testare un'email

Dopo aver creato un modello di email o una campagna che contiene attributi dei contatti e segnaposto di parametri transazionali, potresti volerti assicurare che siano correttamente sostituiti dalle informazioni dei tuoi contatti ed eventi.

💡 Buono a sapersi
Se la tua email contiene segnaposto per gli attributi dei contatti, assicurati che la tua lista di contatti Sendinblue contenga un indirizzo email e un valore di attributo per il contatto che stai usando per testare la tua email. Se nella lista di contatti il valore dell'attributo è vuoto, nell'email verrà visualizzato uno spazio come in Buongiorno ,o in Buongiorno a te,se hai utilizzato "a te" come testo di riserva.

Per testare la personalizzazione dell'email, Sendinblue offre tre opzioni:

Invio di un'email di prova

L'opzione Invia una prova consente di:

  • vedere come viene visualizzato il contenuto della tua email nella casella di posta del destinatario,
  • assicurarsi che gli attributi dei contatti siano sostituiti correttamente con le informazioni del contatto,
  • assicurarsi che i parametri transazionali siano sostituiti correttamente con le informazioni dell'evento.

Limitazioni

Tieni presente che l'opzione di invio di un'email di prova potrebbe non sostituire i segnaposto a seconda del:

  • tipo di email che stai creando (campagna o modello),
  • tipo di segnaposto che hai inserito nella tua email (attributi dei contatti o parametri transazionali).

 

Campagna email Modello di email

Attributi dei contatti

Se la tua lista di contatti Sendinblue contiene un indirizzo email esistente e un valore per l'attributo, il valore sarà sostituito dalle informazioni del contatto.
Parametri transazionali

I valori dei parametri saranno visualizzati nell'email di prova solo nei casi seguenti:
- la campagna è stata creata usando la chiamata API v3 E i parametri sono stati passati durante la chiamata di creazione, oppure
- la campagna è stata creata in Sendinblue e i parametri sono stati passati con la chiamata API v3 di aggiornamento della campagna prima dell'invio dell'email di prova.

I valori dei parametri nella tua email di prova appariranno vuoti poiché i parametri sono inseriti al momento dell'invio quando la chiamata API viene ricevuta o quando lo scenario di Automation viene attivato da un evento.

 

 

 

Come inviare un'email di prova

Dall'editor

Per inviare un'email di prova direttamente dall'editor:

  1. Dopo aver concluso la progettazione dell'email, clicca su Azioni > Invia email di prova (editor drag & drop, nuova versione) o Invia un'email di prova (editor drag & drop, versione classica).
    mceclip0.png
  2. Inserisci l'indirizzo o gli indirizzi email del contatto o dei contatti a cui vuoi inviare l'email di prova.
  3. Clicca su Invia prova.
    2021-06-29_14-09-09.png

La tua email di prova sarà inviata e potrai rivederla per assicurarti che i segnaposto siano stati sostituiti correttamente.

Dalla schermata di revisione del design

Per inviare un'email di prova dalla schermata di revisione del design:

  1. Dopo aver concluso la progettazione dell'email, clicca su Fase successiva (editor drag & drop, nuova versione) o Salva ed esci (editor drag & drop, versione classica).
  2. Dalla schermata di revisione del design, clicca su Invia una prova.
    mceclip2.png
  3. Da qui hai due opzioni:
    • Inserire l'indirizzo o gli indirizzi email del contatto o dei contatti a cui vuoi inviare l'email di prova, oppure
    • Inviare l'email di prova alla tua lista di prova.
      2021-06-28_14-47-06.png
  4. Clicca su Invia una prova.

La tua email di prova sarà inviata e potrai rivederla per assicurarti che i segnaposto siano stati sostituiti correttamente.

Anteprima dell'email come destinatario

L'opzione Anteprima come destinatario consente di:

  • vedere rapidamente come verrebbe visualizzato il contenuto della tua email da un destinatario,
  • assicurarsi che gli attributi dei contatti siano sostituiti correttamente con le informazioni del contatto,
  • assicurarsi che i parametri transazionali siano sostituiti correttamente con le informazioni dell'evento.
💡 Buono a sapersi
Questa opzione è disponibile soltanto nel nuovo editor drag & drop.

Come visualizzare l'anteprima dell'email come destinatario

Dall'editor

Per vedere in anteprima la tua email come destinatario dall'editor:

  1. Dopo aver concluso la progettazione dell'email, clicca su Azioni > Visualizza l'anteprima come cliente.
    mceclip6.png
  2. Cerca l'indirizzo o gli indirizzi email del contatto o dei contatti nelle cui vesti vuoi visualizzare l'anteprima.
  3. Se la tua email contiene parametri transazionali, incolla i dati JSON come apparirebbero nella chiamata API.
    mceclip1.png
  4. Clicca su Aggiorna anteprima.

Verrà visualizzata l'anteprima dell'email e potrai esaminarla per assicurarti che i segnaposto siano stati sostituiti correttamente.

Dalla schermata di revisione del design

Per vedere in anteprima la tua email come destinatario dalla schermata di revisione del design:

  1. Dopo aver concluso la progettazione dell'email, clicca su Fase successiva (editor drag & drop, nuova versione) o Salva ed esci (editor drag & drop, versione classica).
  2. Dalla schermata di revisione del design, clicca su Anteprima e seleziona Anteprima come destinatario.
    mceclip4.png
  3. Da qui hai due opzioni:
    • Test degli attributi dei contatti - Nella scheda Dati dei contatti, seleziona un contatto o inserisci il relativo indirizzo email, oppure
      mceclip8.png
    • Test dei parametri transazionali - Nella scheda Dati dinamici, incolla i dati JSON come apparirebbero nella chiamata API.
      mceclip7.png
  4. Clicca su Genera anteprima.

Verrà visualizzata l'anteprima dell'email e potrai esaminarla per assicurarti che i segnaposto siano stati sostituiti correttamente.

Uso di una chiamata API

Per testare in modo affidabile un'email contenente i segnaposto dei parametri transazionali, si consiglia di creare il modello di email o la campagna come si farebbe normalmente, per poi inviare il modello di email o la campagna utilizzando la chiamata API appropriata

La tua chiamata API dovrebbe quindi identificarti come destinatario e includere i dati effettivi per i parametri transazionali che compaiono nel tuo modello di email o nella campagna.

💡 Buono a sapersi
Le chiamate API strutturate correttamente riceveranno un codice di risposta 200, mentre le chiamate API errate riceveranno un codice di risposta immediata 400.

⏩ E adesso?

🤔 Domande?

In caso di domande, non esitare a contattare il team dell’assistenza creando un ticket dal tuo account. Se ancora non hai un account, puoi contattarcihere.