Come usare le condizioni di visualizzazione nell'editor Drag & Drop [Nuovo]

Per usare questa caratteristica, le tue impostazioni predefinite devono prevedere l'uso del nuovo linguaggio per modelli SendinBlue. Consulta questa guida per verificare o aggiornare le tue impostazioni. 

 

L'opzione condizioni di visualizzazione ti consente di progettare modelli e campagne email che visualizzano elementi di contenuti unici per il destinatario in base alle condizioni che definisci. 

Le condizioni di visualizzazione si possono applicare a interi blocchi di contenuto nell'editor Drag & Drop e possono essere attivate in 3 possibili opzioni: 

  1. attributo di contatto - informazione che hai salvato in SendinBlue relativa al tuo contatto per essere usata in campagne email, email di automation o email transazionali
  2. parametri - ci sono i parametri transazionali, che vengono passati attraverso una chiamata API per inviare una campagna o un'email transazionale
  3. variabile lista dinamica - può essere usata solo se l'opzione lista dinamica è abilitata per uno specifico blocco nella tua campagna o nell'email transazionale 

Prima di iniziare 

Se non hai ancora creato gli attributi di contatto che desideri, usa questa guida per creare gli attributi prima di aggiungere le condizioni di visualizzazione alla tua email.  

Se vuoi usare le condizioni di visualizzazione nelle tue email transazionali, prendi dimestichezza con la nostra chiamata API (v3) per l'invio di un modello email (puoi anche inviare una campagna progettata nell'editor Drag & Drop tramite l'API.) 

Condizioni di visualizzazione basate su attributi di contatto

Le condizioni di visualizzazione ti consentono di visualizzare uno specifico blocco (immagine, titolo, testo, ecc.) in base a ciò che sai del destinatario e che hai salvato nei tuoi attributi di contatto SendinBlue. 

Per esempio, mettiamo di avere un negozio online di magliette e di volere inviare una campagna email personalizzata in base ad alcuni attributi dei nostri contatti: 

  • se è già cliente (attributo booleano)
  • colore preferito (attributo testo)
  • genere (attributo categoria)

Immaginiamo di conoscere il colore preferito dei nostri clienti e il loro genere, ma di non avere dettagli sui nostri contatti che non hanno ancora effettuato acquisti. La nostra email pubblicizzerà la vendita di una maglietta e personalizzeremo il contenuto usando i dati disponibili per ogni contatto. 

Personalizzazione del titolo di un'email 

In questo esempio, il titolo è personalizzato in base al fatto che il cliente sia un cliente esistente o meno.

Dato che abbiamo salvato questa informazione come attributo booleano (l'attributo deve esprimere una di queste due opzioni: Sì No), abbiamo incluso due blocchi unici e li abbiamo configurati in modo che uno appaia quando l'attributo "CUSTOMER" è  e l'altro quando l'attributo è No. Ciò garantisce che tutti i destinatari vedano un blocco titolo singolo.conditional-display-01_EN.png

Personalizzazione dell'immagine di un'email 

Personalizzeremo l'immagine in base a due attributi di contatto: colore preferito e genere. Per garantire che tutti i destinatari vedano un'immagine è importante considerare le possibilità a disposizione per ciascuno dei nostri attributi: 

Colore preferito: 

  • Blu
  • Verde
  • Giallo
  • Rosa

Genere: 

  • Uomo
  • Donna
  • Ignoto

Sappiamo che il blu è il colore più amato per le magliette che vendiamo, così nella nostra personalizzazione ci concentreremo su questo colore nel nostro blocco immagine. COnfigureremo le condizioni di visualizzazione per questi blocchi come segue: 

  • Maglietta blu semplice: visualizzata per tutti coloro che hanno indicato come colore preferito il blu e il cui genere è ignoto
  • Maglietta blu indossata da un uomo: visualizzata per tutti coloro che hanno indicato come colore preferito il blu e il cui genere è uomo
  • Blue shirt worn by a female: visualizzata per tutti coloro che hanno indicato come colore preferito il blu e il cui genere è donna
  • Collezione di magliette multicolore: visualizzata per tutti coloro che non hanno indicato come colore preferito il blu

GIF_1.gif

Personalizzazione di un pulsante call-to-action 

Infine, personalizziamo il pulsante call-to-action che si basa sul colore preferito del destinatario. 

Includeremo due pulsanti: uno per quando il colore preferito del destinatario è noto e l'altro per quando è ignoto. 

Per creare il primo pulsante, clicca sul testo del pulsante, clicca sul menu a tendina Personalizza e seleziona l'attributo per il colore preferito. Ora SendinBlue inserisce automaticamente il nome del colore preferito nel testo del pulsante come segue: 

"Acquista la maglietta blu", "Acquista la maglietta verde", ecc. 

Attiveremo le condizioni di visualizzazione per il secondo pulsante e lo configureremo in modo che questo pulsante sia visualizzato se il colore preferito del contatto non è uguale alle opzioni del nostro attributo.

Per esempio, il colore preferito non è uguale: blu, verde, giallo, rosa. Questo blocco sarà visualizzato quando il colore non è uguale a blu E non è uguale a verde E non è uguale a rosa, ecc.

Ora abbiamo un pulsante generico "Acquista maglietta" come ripiego.

GIF_4.gif

Buono a sapersi: Per testare le personalizzazioni, ti basta inviare un'email di prova a un contatto per cui vuoi vedere l'anteprima dell'email personalizzata.

 

Condizioni di visualizzazione in base a un parametro transazionale 

I parametri transazionali sono variabili che non sono salvate nella tua lista di contatti SendinBlue ma invece vengono passate come componente della tua chiamata API per inviare un'email transazionale.  

Le condizioni di visualizzazione possono essere usate per modificare un modello email basato su uno dei parametri transazionali quando è inviato tramite la nostra API v3.

I parametri transazionali contengono due elementi (come mostrato di seguito) e quando vengono passati tramite l'API sono strutturati come: 

{{ params.parameterNAME }}

parameterNAME è il nome del tuo parametro transazionale, formattato e presentato esattamente così come lo passi attraverso l'API.

Buono a sapersi: guarda la nostra documentazione API sull'invio di email transazionali qui e qui per saperne di più sui parametri transazionali.

Esempio 

Ogni email transazionale serve a uno scopo commerciale specifico e rappresenta inoltre un'opportunità per raggiungere i tuoi contatti più attivi con un messaggio marketing supplementare (trovi ispirazione qui sul nostro blog).

Continuiamo il nostro esempio sul negozio online di magliette e diciamo che vogliamo aggiornare il nostro modello email di ricevuta di acquisto con un blocco pubblicitario su un evento futuro. 

Nel modello email, possiamo abilitare le condizioni di visualizzazione e selezionare le impostazioni nel primo campo. 

Nel secondo campo (nome variabile), inserisci solo il "parameterNAME" dato al tuo parametro transazionale.

Per esempio, per inserire un numero di ospiti per un evento il cui parametro è 

{{ params.RSVP }}

ti basta inserire RSVP come nome della variabile.  

conditional-display_params_NEW.png

Configura i campi restanti in base alle tue esigenze. Nel nostro esempio, useremo un formato numerico per il parametro RSVP e visualizzeremo blocchi promozionali unici basati su queste condizioni: 

  • RSVP per 0 biglietti - promozione di base dell'evento
  • RSVP per 1 biglietto - ringraziamento per l'acquisto di un biglietto, suggerimento di invitare un amico
  • RSVP per 2 biglietti - ringraziamento per un acquisto di gruppo, suggerimento di acquistare un tavolo  

GIF_5_NEW.gif

Condizioni di visualizzazione basate su una variabile lista dinamica

Quando usi l'opzione lista dinamica per un blocco della tua campagna o modello email, puoi scegliere di visualizzare (o non visualizzare) questo blocco quando sono soddisfatte le condizioni all'interno di una lista dinamica. 

È molto utile quando vuoi visualizzare una lista solo se la lista contiene gli elementi che desideri. 

Esempio 

Come venditore di e-commerce, potresti voler inviare un'email di conferma quando gli articoli di un ordine sono stati inviati che includa l'opzione di elencare separatamente gli articoli rimasti inevasi.

sample_email.png 

Per creare l'email qui sopra, configureremo prima una lista dinamica (come mostrato in questa guida) e poi abiliteremo l'opzione condizioni di visualizzazione per la variabile lista dinamica

Nel campo Nome chiave, inserisci il nome della chiave in base a cui vuoi che sia visualizzato il blocco. Nel nostro esempio abbiamo trasmesso una chiave chiamata "inviati" e quando il modello rileva il valore "sì" per questa chiave, visualizza il blocco che elenca tutti i prodotti inviati. 

Cond-display-dyanmic-list-var_true.png

Abbiamo poi fatto un secondo blocco per visualizzare una lista di prodotti ancora inevasi, se esistente.

Nel campo Nome chiave per il nostro esempio, abbiamo usato la stessa chiave (chiamata "inviati") e quando il modello rileva che il valore per questa chiave è "no", visualizzerà il blocco che elenca tutti i prodotti che saranno inviati in seguito. 

Cond-display-dyanmic-list-var_false.png

Buono a sapersi: questa opzione funziona grazie ai tag IFFOR disponibili nel nuovo linguaggio per modelli. Per saperne di più su questa funzionalità, dai un'occhiata alla nostra guida generale

 

Se non hai dimestichezza con gli elementi di un tag FOR, questo riferimento con codice cromatico ti può aiutare a collocare correttamente ogni elemento nella tua campagna o modello email. 

terms.png

Per creare l'email di esempio qui sopra, abbiamo passato quanto segue nella nostra chiamata API v3 per inviare un'email transazionale.

cond-display-dynamic-list-var_call-example.png

 

Salvataggio dell'email

I blocchi di email che contengono contenuto dinamico, come liste dinamiche o condizioni di visualizzazione, sono contrassegnati da un simbolo codice nell'angolo in alto a sinistra del blocco.

SendinBlue_Responsive_Template_Builder.png

Quando salvi la tua campagna o il tuo modello email, l'icona diventa rossa se è stata abilitata l'opzione del contenuto dinamico ma manca l'informazione necessaria. 

SendinBlue_Responsive_Template_Builder_error.png

Per correggere, completa i campi vuoti e salva di nuovo.