Vai al contenuto principale

Differenze tra IP condivisi e IP dedicati

In questo articolo spiegheremo quali sono le differenze tra un IP condiviso e un IP dedicato e come scegliere tra i due.

Che cos'è un IP?

Pensa a un IP come a un indirizzo digitale in grado di inviare e ricevere informazioni digitali, come le email. Quando invii una lettera per posta, includi il tuo nome, l'indirizz postale e il codice postale. Questo sarebbe il tuo indirizzo "DA" (il tuo mittente), la tua firma digitale e il tuo indirizzo IP per un'email.

I fornitori di servizi di posta elettronica, come Sendinblue, utilizzano due metodi per inviare email per conto dei propri clienti:

Che cos'è un IP condiviso?

Un IP condiviso è condiviso da più utenti o organizzazioni (mittenti di posta elettronica) contemporaneamente, quindi la reputazione è condivisa. Per impostazione predefinita, tutte le email vengono inviate dai nostri IP condivisi, in modo che tu possa iniziare a inviare email immediatamente dopo la convalida del tuo account, senza alcuna configurazione aggiuntiva.

Quali sono i vantaggi di un IP condiviso?

  • I mittenti a basso volume sono in grado di stabilire una reputazione/storia con ISP e webmail.
  • Gli IP condivisi consentono agli utenti di inviare messaggi in base alle proprie esigenze.
  • Gli IP condivisi sono caldi e hanno già una reputazione, quindi non è necessario eseguirne il riscaldamento.

Quali sono gli svantaggi di un IP condiviso?

Su un IP condiviso, la reputazione è condivisa tra molti utenti. In altre parole, le cattive campagne possono avere un impatto negativo sulle altre organizzazioni che utilizzano lo stesso IP contemporaneamente. Se un mittente genera molti reclami (o altre metriche negative), influenzerà tutti gli altri e influirà sui tassi di consegna e posizionamento nella posta in arrivo.

Per fornire la migliore qualità del servizio, monitoriamo le prestazioni di tutte le campagne email e delle email transazionali inviate dagli IP condivisi di Sendinblue. Tutte le email devono soddisfare o superare le metriche di base di mercato minime, in particolare: 

  • tasso di apertura pari almeno al 10-12%
  • tasso di disiscrizione non superiore a 1-2%
  • tasso di hard bounce non superiore a 2-3%
  • tasso di reclami non superiore a 0,2%.

Se noti che i risultati delle tue campagne stanno peggiorando o si stanno avvicinando a questi valori minimi, ecco qui alcuni suggerimenti per migliorare le tue statistiche di prestazione.

Se, per qualsiasi motivo, le tue metriche di email non soddisfano questi criteri, potresti non poter continuare a inviare da IP condivisi con altri utenti Sendinblue. Questo serve a preservare la qualità del nostro servizio per tutti i clienti Sendinblue.

Che cos'è un IP dedicato?

Un IP dedicato viene utilizzato da un unico utente o organizzazione (mittente email). Consigliamo di utilizzare un IP dedicato per inviare grandi volumi di email o per assumere il pieno controllo della tua reputazione.

❗️ Importante
Un IP dedicato non è adatto ai piccoli mittenti (< 3000 email al giorno) e ai mittenti irregolari. Dovresti avere un IP dedicato solo se hai intenzione di inviare almeno 3 campagne a settimana e un minimo di 3000 email. In altri termini, se pensi di effettuare solo un invio al mese, un IP dedicato non fa per te.

Quali sono i vantaggi di un IP dedicato?

  • Hai tu il controllo della tua reputazione. Invece di condividere la reputazione del tuo indirizzo IP con altri marketer, la reputazione del tuo indirizzo IP di invio dipende solo dalle tue pratiche di invio.
  • I servizi di certificazione (certificato Senderscore, Goodmail) richiedono spesso un indirizzo IP dedicato. Questi servizi consentono a chi si occupa del marketing aziendale di superare meglio i filtri antispam e di visualizzare la massima qualità dell'immagine. Di solito si tratta di servizi a pagamento.
  • Puoi agire immediatamente nel caso in cui tu abbia problemi di reputazione con il tuo indirizzo o problemi di consegna con le tue campagne.
  • La generazione di una whitelist con questi provider è facilitata: Yahoo, AOL e MSN.
  • Firmi le tue email con il sottodominio che hai delegato, che fornisce le autenticazioni SPF, DKIM e DMARC.

Quali sono gli svantaggi di un IP dedicato?

Non è possibile inviare immediatamente volumi significativi di email da un nuovo indirizzo IP. Dovrai invece aumentare gradualmente i tuoi volumi di invio, come spiegato nel nostro articolo Riscaldamento dell'IP dedicato mentre gli ISP imparano a riconoscere il tuo indirizzo IP. È importante gestire con attenzione il tuo nuovo indirizzo IP durante il periodo di riscaldamento

Spetta anche a te costruire la reputazione del tuo indirizzo IP. Avere il tuo indirizzo IP dedicato non ti dà necessariamente una migliore reputazione su Internet. Se modifichi periodicamente la lista dei contatti, crei enormi campagne email o generi molti reclami, la reputazione del tuo IP dedicato ne sarà fortemente influenzata e tu ne sarai responsabile.

Sarai anche responsabile della gestione del volume di invio e del suo impatto sulla reputazione del tuo IP.

🤔 Domande?

In caso di domande, non esitare a contattare il team dell’assistenza creando un ticket dal tuo account. Se ancora non hai un account, puoi contattarcihere.